Estratto di un'intervista a Evil Uno

Evil Uno: Le origini del suo nome e chi era stato considerato come Exalted One

La settimana scorsa Evil Uno e’ stato ospite del podcast Sitting with David Penzer.

Durante la puntata, il lottatore ha parlato del suo esordio nel mondo del wrestling e di talenti del calibro di Kevin Owens e Sami Zayn. Ha inoltre detto di sentirsi pioniere dell’unire il mondo dei videogiochi a quello del wrestling, di come ha conosciuto Stu Grayson e, in seguito, di come sono diventati i Super Smash Bros, la loro carriera in PWG e ROH, degli Young Bucks, di come sono sbarcati in AEW e molto altro.

Ecco alcuni estratti dell’intervista:

Evil Uno, raccontaci come hai creato questo nome e questa gimmick:

Ho iniziato ad allenarmi a 14 anni e ho combattuto i miei primi incontri a 15. Dopo i miei primi match, mi sono trovato a decidere quale fosse il mio nome e il mio personaggio. Non ci pensi a queste cose quando hai 15 anni, io sapevo solamente combattere e giocare ai videogiochi. L’idea era creare un personaggio con la maschera perché da ragazzino non sembravo un duro: il nome che avevo pensato era “Player Uno”. Quando ho iniziato, nel 2003, creare un personaggio era un aspetto nuovo del gaming e quindi ho deciso di ispirarmi al Player One dei videogiochi e metterci un po di mio, da qui Player Uno. Non avrei mai pensato di diventare così popolare, pensavo solo che fosse un buon nome per iniziare e, invece, grazie ad un sacco di fan amanti anche dei videogiochi, questa cosa si è rivelata una spinta. L’evoluzione del personaggio non era basato su un ragazzo che amava solamente giocare, volevo inserire molti elementi dell’universo videoludico anche sul ring. Ho comprato un costume che aveva pulsanti A e B interattivi che di solito li premevo per colpire gli avversari oppure facevo una sorta di “codice” che mi permetteva di fare una manovra dalla terza corda.

Evil Uno, parlaci del Dark Order e della sua origine:

Quando ho firmato per la AEW, avevo spiegato loro di questa idea di avere un sacco di minions al mio seguito e che volevo reclutare gente, così loro potevano vedermi come un entità superiore. Quando abbiamo iniziato (Evil Uno e Stu Grayson), gli Young Bucks erano già a conoscenza del nostro lavoro ed erano molto entusiasti di lavorare con noi. Ci avevano annunciati fin da subito, ma sapevamo anche che erano 5 anni che non combattevamo negli USA quindi abbiamo cambiato gimmick così da lavorarci sopra lentamente. Quando siamo apparsi a Double or Nothing, nel maggio 2019, la gente non si è rivelata altrettanto entusiasta. Non sapevano chi fossimo perché, nel frattempo, erano tanti anni che non combattevamo in America, così abbiamo iniziato pian piano a diventare una setta e a spiegare da dove venivano questi minions. Col tempo, ci eravamo resi conto che questa era una setta simile a Scientology e che l’entità superiore non potevo essere io, ma qualcuno al di sopra di me che tutti noi adulavamo. Questo è ciò che ci ha portati a chi siamo oggi.

Evil Uno, Brodie Lee e’ sempre stato considerato per il ruolo di Exalted One?

All’inizio quando, eravamo la setta con i minions, non sapevamo qual era il destino del Dark Order. La stable era ancora in fase primitiva nei primi mesi di Dynamite e quindi la stable aveva bisogno di essere spiegata e sviluppata. In principio, non sapevamo proprio chi sarebbe diventato l’Exalted One, sapevamo solo che avremmo trascinato la storia del leader supremo fino a quando non avremmo avuto un nome definitivo. Prima dell’annuncio, probabilmente un mese prima, avevamo certi sospetti che sarebbe stato Brodie Lee. Onestamente, eravamo molto felici che fosse stato lui perché lo conosco da oltre 15 anni e siamo grandi amici. Sapevo che se fosse stato lui, tutto avrebbe funzionato. Ci sono stati altri nomi presi in considerazione, molti dei quali sono stati fonte di speculazione online. Anche Matt Hardy è stato preso in considerazione ad un certo punto, ma la cosa sarà durata al massimo due giorni. Abbiamo usato l’elemento del mistero e del fatto che il suo contratto con la wwE stava scadendo per instillare il dubbio nei fan e far loro sperare fosse proprio l’ui l’indiziato numero uno. Avevo sentito che Marty Scurll era un altro candidato, ma nessuno ne ha mai parlato con noi. So che Dr. Luther ha fatto alcuni colloqui e promo come candidato leader all’inizio della stable, ma Brodie Lee fu la scelta concreta per tutto il mese prima del suo debutto.

AllEliteRob