Ricky Starks: un talento che vale oro

Al suo debutto in All Elite Wrestling, avvenuto lo scorso 17 giugno 2020, in un match valido per il titolo TNT, Ricky Starks non era un volto noto alla maggior parte del pubblico del wrestling mainstream, ma ha fin da subito provato di essere meritevole di quell’opportunità e di quello spot concessogli grazie alla open challenge lanciata dall’allora campione Cody.

Infatti, nonostante la sconfitta subita, Starks è entrato subito a far parte del roster della AEW, ritagliandosi in pochissimo tempo uno spazio di tutto rispetto all’interno delle principali storyline in atto, insieme a lottatori del calibro del campione del mondo Jon Moxley, Brian Cage e Darby Allin.

Cosa davvero difficile da realizzare almeno che non si abbiano il carisma ed il talento necessari.

E di quelli, possiamo dirlo, Starks ne ha da vendere.

Ottime in- ring skills, faccia da schiaffi e lingua tagliente sono gli ingredienti perfetti per creare un personaggio di successo, con la potenzialità di diventare un grande main- eventer ed un campione di vera classe.

Starks è ancora giovane ed ha ancora tanta strada da fare, ma è già un heel davvero raffinato, capace di realizzare promo straordinari che riescono letteralmente a catturare il pubblico in un modo assai raro al giorno d’oggi ed abile sul ring, grazie al suo stile di lotta che si adatta facilmente a situazioni sempre più diverse e ad avversari sempre più vari.

Di puntata in puntata, l’ex NWA Television Champion si sta dimostrando uno dei migliori acquisti fatti dalla AEW in questo suo primo anno di show settimanali e sicuramente sta preparando la strada per quella che sarà sicuramente una carriera in ascesa.

Il suo prossimo match in programma sarà ad All Out il prossimo 5 settembre contro Darby Allin, in quello che si preannuncia essere un incontro spettacolare sia per quanto riguarda l’azione in-ring che per lo storytelling.

Insomma, questa volta Starks rischia davvero di essere lo show- stealer dell’evento e noi non potremmo esserne più felici.

Anche chi all’inizio non vedeva Starks come un personaggio rilevante e sul quale puntare, ha avuto sicuramente modo di ricredersi grazie all’ottimo lavoro fatto dall’atleta e al suo carisma coinvolgente.

Ricky Starks è diventato in pochissimo tempo quel personaggio heel, talmente bravo nel suo ruolo da antipatico da conquistare i favori e l’affetto del pubblico a prescindere da tutto.

Ricky Starks è davvero un talento che vale oro e ci auguriamo che la AEW sappia sfruttarlo al meglio ancora per molto tempo.

Bennie