La rinascita del mondo Tag

Il Rinascimento dei Tag Team porta la firma della AEW

Il primo segmento di AEW Dynamite andato in onda lo scorso mercoledì si è concluso con cinque coppie di lottatori coinvolte in una breve rissa, terminata poi al centro del ring con uno scambio di sguardi molto intenso tra i membri dei tre tag team più forti del momento: i debuttanti FTR, gli Young Bucks e gli attuali campioni di coppia, Kenny Omega e Hangman Page.

Gli FTR, sono stati protagonisti assoluti del primo match della serata contro The Butcher & The Blade, disputando un ottimo incontro che il team di commento ha definito più volte “smash mouth”, ovvero, da lasciare a bocca aperta. Un vero e proprio match old school, capace di combinare un’azione rapida ed incisiva con la propensione degli FTR per uno stile di lotta che si rifà molto agli anni ’80.

Durante il match, Wheeler e Hardwood hanno reso omaggio a grandi leggende del passato, prendendo in prestito combinazioni di mosse da Power and Glory, Midnight Express e Four Horsemen, che li hanno portati alla loro prima vittoria, dando subito grande peso alla loro presenza in AEW.

<< Questo è uno di quei match in cui c’è un vincitore, ma dove in realtà entrambe le squadre hanno vinto >> ha detto Chris Jericho durante il commento. << Quattro uomini che si battono a vicenda nel miglior modo possibile>>.

Subito dopo il match, gli Young Bucks, si sono fatti strada sul ring, nel tentativo di marcare il territorio e stabilire la loro supremazia sulla divisione tag team.

<< Mi chiamo Matt. Questo è mio fratello Nick >> si è presentato Matt Jackson agli FTR. << Abbiamo portato l’intero tag team wrestling sulle nostre spalle negli ultimi dieci anni e mezzo. Siamo il miglior team in AEW. Siamo gli Young Bucks, piacere>>.

Le due coppie si stuzzicano ormai da anni via social, continuando a provocarsi l’un l’altra a suon di tweet e video su YouTube.

Ora, non più separati da un gap promozionale incolmabile, i due team possono finalmente risolvere i loro dissapori direttamente sul ring della All Elite Wrestling.

Un match che entra di sicuro nella lista dei più attesi dai fan e che rende evidente lo straordinario lavoro che la AEW sta facendo per ridare vita alla divisione tag team, mettendo in primo piano lo straordinario talento di grandi lottatori che altrove non hanno avuto modo di dimostrare le proprie potenzialità, dando lustro ed importanza agli incontri di coppia.

Uno status questo, che ha tenuto intrappolati gli FTR durante questi ultimi anni passati in WWE, (dalla quale si sono separati recentemente), dove ricoprivano un ruolo sempre più marginale e quasi inesistente.

Ma non è affatto colpa loro.

In WWE non importa quanto siano talentuosi gli atleti; il tag team wrestling non ha semplicemente importanza.

In AEW invece, la divisione tag team è, insieme a quella della NJPW, la migliore al mondo e viene estremamente valorizzata, grazie alla presenza di coppie di straordinario talento.

Troviamo infatti gli FTR che si uniscono ora ad altri grandi team come gli Young Bucks, i Lucha Brothers, Private Party, SCU, Jursassic Express, Proud & Powerful, Best Friends e tanti altri, in una divisione che non manca mai di offrire quando richiesto. Tutti pronti a sfidare gli attuali campioni Kenny Omega ed Adam Page, talentuosi lottatori singoli che formano però una coppia eccezionale.

Il risultato è un vero e proprio Rinascimento del wrestling tag team che non è stato eguagliato dai giorni di gloria della NWA, quando leggende come il Rock & Roll Express e Road Warriors dominavano la scena.

È troppo presto per dire se la rivalità tra FTR e Young Bucks verrà scritta sugli annali come una delle migliori nella storia del wrestling. Ma di sicuro ci regalerà degli scambi interessanti e dei match di altissimo livello.

Fonte: Jonathan Snowden per Bleacher Report

 

Bennie