Grandi ritorni a Dynamite

Tanti membri del roster hanno rimesso piede all’arena

Il Coronavirus ha causato molti problemi alle compagnie di wrestling.

Ovviamente, non avere pubblico presente nelle arene ha fatto sì che il wrestling fosse presentato in modo molto diverso.

La AEW, in particolare, ha dovuto far fronte all’assenza forzata di molti lottatori, tra i quali Pac, Pentagon Jr, Fénix, Adam Page, gli Young Bucks, i Jurassic Express ed MJF, che erano precedentemente coinvolti in faide importanti che avrebbero dovutonvedere la loro risoluzione durante il pay- per- view di Double or Nothing

Nelle ultime due puntate di Dynamite, in particolare quella andata in onda il 20 maggio, la AEW ha recuperato molti di questi atleti ed anche altri, che abbiamo avuto il piacere di ritrovare a bordo ring nel ruolo di pubblico.

PAC è stato protagonista di un promo a favore di Fénix (loro due insieme a Pentagon Jr. fanno parte della stable The Death Triangle) che, seppur registrato, ha creato la giusta atmosfera per il match successivo, che vedeva contrapposti proprio Fénix ed Orange Cassidy.

Inoltre, hanno fatto ritorno anche gli Young Bucks e Adam Page.

Il match tra Sammy Guevara e Matt Hardy si è concluso con la vittoria di quest’ultimo, ma subito dopo, Chris Jericho e l’Inner Circle sono comparsi in video mentre infierivano su un Kenny Omega indifeso e stremato.

Mentre Jericho continuava a malmenarlo con una mazza da baseball, gli Young Bucks sono apparsi sugli spalti e si sono letteralmente lanciati sui membri dell’Inner Circle, in soccorso di Omega. In seguito sono stati raggiunti anche da Matt Hardy, ma alla fine, l’Inner Circle sembrava aver preso il sopravvento, fino a quando, Adam Page è arrivato a sorpresa dal fondo dello stadio da football nel quale avrà luogo lo Stadium Stampede Match di Double or Nothing, lanciandosi in una corsa spettacolare, percorrendo 100 yard indossando stivali da cowboy.

È stato davvero bello ed emozionante rivedere Hangman e i Bucks in televisione, così come è stato bello ritrovare molti dei lottatori che sono mancati durante queste settimane di lockdown.

Bennie