(Un)Broken Matt is Back!

La nuova vita di Matt Hardy in AEW

L’ex Superstar della WWE si è unita alla compagnia di Tony Khan nel marzo del 2020 e da allora ha dato prova di saper rinascere dalle sue ceneri ancora una volta e dare vita a dei segmenti davvero divertenti ed i suoi fan non si aspettavano niente di meno da lui; sapevano che il personaggio di Broken, sebbene sia molto complesso, è semplicemente divertente da guardare. 

La versione WWE del personaggio era un’ombra di ciò che Matt ha portato in scena sul ring della Impact Wrestling. Ma ora, Hardy è completamente immerso nel suo personaggio, in ciò che è stato il suo passato e soprattutto, in ciò che sarà il suo futuro e ce ne ha dato ampliamente prova in questo ultimo periodo, all’interno di promo e match in cui sono apparse le sue diverse personalità.

Dopo una carriera di 28 anni che lo ha visto salire ai vertici del settore, Hardy ha scoperto ancora una volta un nuovo percorso creativo da intraprendere, ricco di nuove sfide da affrontate.

Matt ha sempre cercato di evolversi, di provare nuove cose e di contribuire il più possibile allo sviluppo del mondo del wrestling, mondo che ama da sempre. Sa che l’unico modo per mantenersi in gioco è continuare a spingersi oltre certi limiti ed è esattamente quello che sta facendo in AEW.

L’approdo in All Elite di Hardy non è stato una sorpresa per i fan di vecchia data, che hanno sempre ritenuto che la compagnia fosse perfetta per lui. 

I suoi impegni sul calendario sono molto più leggeri e flessibili di quanto non fossero in passato in altre federazioni, il che da modo al lottatore di non subire ulteriori danni fisici e gli offre la possibilità di esplorare la sua creatività su un livello diverso da quello che gli era stato permesso di fare prima.

In questo nuovo ruolo inoltre, Matt Hardy può rivelarsi un ottimo mentore per le nuove leve, portando le sue conoscenze negli spogliatoi della AEW ed aiutando appunto le star più giovani a crescere col passare del tempo.

Considerando il fatto che molti dei talenti di oggi sono stati direttamente influenzati dagli Hardy Boyz, è naturale che Matt ora diventi una figura di riferimento per i talenti dietro le quinte, anche se per lui non è ancora giunto il momento di appendere gli stivaletti al chiodo.

La faida di Matt con Chris Jericho ed il suo Inner Circle è a dir poco perfetta. Hardy è l’ eroe eccentrico e soprannaturale, che i fan adorano guardare; ma è un uomo nuovo, una nuova versione delle sue già molteplici personalità: Damascus, il cui scopo è quello di eliminare Jericho ed i suoi scagnozzi.

Nel corso di quest’ultimo anno, Jericho è diventato un vero e proprio supercattivo; il suo personaggio è molto divertente, ma allo stesso tempo pericoloso e pronto a tutto pur di vincere e dominare la federazione. 

Per contrastarlo, Hardy si è alleato con The Elite, che al momento è la migliore fazione di baby face presente in AEW.

Le due fazioni avrebbero dovuto risolvere la loro contesa all’interno dello speciale Blood & Guts, ma a causa della pandemia dovuta al virus COVID-19, l’evento è stato posticipato a data da destinarsi.

Ciò non ha comunque impedito di portare avanti la faida, che anzi, si è accesa ancora di più, tra promo registrati davvero molto divertenti e match spettacolari come lo Street Fight andato in onda durante l’ultima puntata di Dynamite, che ha visto la coppia formata da Matt Hardy e Kenny Omega scontrarsi con quella di Les Sex Gods, formata da Chris Jericho e Sammy Guevara.

Ma riserverà il futuro per Broken Matt Hardy

Molti credono che supererà Jericho e alla fine troverà la sua strada verso il titolo massimo della AEW, attualmente detenuto da Jon Moxley.

Tuttavia, al momento Hardy non sembra affatto interessato alla cintura; sembra invece perfettamente soddisfatto della sua posizione attuale ed è evidente che si stia divertendo in questo nuovo ambiente.

Bennie