Cody elogia un amico

La giornata di mercoledì 15 aprile è stata caratterizzata dal terremoto mediatico causato dalla notizia di un mega licenziamento di massa portato avanti dalla WWE.

Milioni di fan in tutto il mondo sono rimasti sconvolti dalla notizia ed anche il mondo del wrestling ha espresso il suo parere in merito, soprattutto tramite social, dove numerosi lottatori e superstar hanno dimostrato il loro dispiacere e la loro vicinanza ai colleghi che si sono ritrovati al momento senza lavoro.

Tra i tanti post apparsi su Twitter, Facebook ed Instagram, vogliamo soffermarci su quello che per noi di AEW Italian Podcast risulta essere il più significativo.

Parliamo del post pubblicato da uno dei Vice Presidenti Esecutivi della All Elite Wrestling, Cody.

Sul suo profilo Instagram possiamo leggere le splendide parole che l’American Nightmare spende per l’amico Zack Ryder, al secolo Matthew Cardona, che fa proprio parte di quella lunga lista di lottatori che sono ora senza contratto.

Cody sottolinea quanta passione, quanto impegno e duro lavoro, quante difficoltà il suo amico Matt abbia dovuto affrontare nel corso della sua vita per poter vivere quel sogno che lo ha sempre accompagnato fin da bambino, che gli ha dato perfino la forza di vincere la malattia.

Riportiamo qui di seguito la traduzione del post:

« Vorrei prendermi un momento per dire quanto sono orgoglioso di essere amico di Zack Ryder.

In un mondo di “guerrieri del weekend” e di gente che “gioca a fare wrestling”, questo ragazzo trasuda amore e passione per il pro-wrestling come nessun altro.

Per 14 anni l’ho visto cercare di migliorarsi in modo concreto (nel suo lavoro sul ring, in palestra per modellare il suo fisico e diventando così un esempio di atleta DRUG FREE che va avanti grazie al duro lavoro e alla forza di volontà).

Io ho una semplice regola che dice che se nel wrestling vieni “superato”…tu puoi sempre ri-superare te stesso.

Questa regola si applica perfettamente a Matt in questo momento. A 34 anni i suoi giorni migliori nel wrestling devono ancora arrivare.

Un brindisi ad un nuovo grande inizio e a 14 inesorabili anni fatti di sangue, sudore e lacrime.

Gli sforzi futuri sono senza limiti quando ci si prova davvero.

Ho scelto questa foto perché risale ad uno dei miei ultimi giorni in WWE, durante il quale ho potuto ammirare più di 80.000 persone applaudire Matt che aveva appena vinto il titolo, facendo letteralmente esplodere l’arena, e vivere l’entusiasmo di quel momento anche nello spogliatoio; dove ho sentito Dolph coordinare il padre di Matt per poterlo raggiungere sullo stage (mentre io avevo il sedere incastrato in una scala rotta, ma comunque con la migliore seduta di tutto lo stadio) e finalmente vedere quell’abbraccio tra padre e figlio, del quale pensavo sarei stato geloso, ma che in realtà mi ha reso davvero felice ed orgoglioso del mio amico.

Congratulazioni amico mio e buona fortuna ».

Bennie